5 consigli per ottimizzare al meglio il tuo dehor

In questo periodo sono arrivate in studio diverse richieste di progettazione per dehors di bar, ma soprattutto di ristoranti, che vogliono mantenere il distanziamento sociale unendo però l’utile al dilettevole.

La necessità di ripartire dopo il blocco forzato delle attività ha portato a definire progetti di sostegno da parte dei comuni per massimizzare la sicurezza dei cittadini. Tra questi la concessione ad ampliare le superfici esterne dei locali (i Dehor). Ogni comune ha definito linee guida diverse, ma ciò che li accomuna è la possibilità di aumentare i dehors degli esercizi commerciali come bar, ristoranti e attività dell’artigianato alimentare con zero spese e zero burocrazia fino al 31 ottobre 2020.

Le occupazioni potranno svilupparsi nello spazio prospicente all’attività e non potranno invadere i fronti di proprietà altrui. Garantire il distanziamento sociale è diventata la priorità di ogni attività commerciale, e ogni comune di sta muovendo in maniera diversa:

A Milano bar e ristoranti non pagheranno l’occupazione di suolo pubblico, e si potranno inserire ombrelloni e tutte le strutture mobili leggere senza doversi preoccupare di chiedere permessi e pagare tasse aggiuntive. L’assessore all'Urbanistica del Comune, Pierfrancesco Maran, ha spiegato nei giorni scorsi che «i tavolini oggi si possono mettere solo davanti al proprio bar e ristorante, ma potranno stare anche togliendo i posteggi davanti». Il comune ligure di Rapallo ha deciso di eliminare la viabilità carrabile su tutto il lungomare, trasformandolo in una grande isola pedonale. A Bologna un boom di richieste per l’ampliamento degli spazi esterni e una corsa ai Dehors più grande è partita!

Ogni città ha criteri e atteggiamenti diversi, ma l’entusiasmo che ha pervaso tutti i commercianti l’Italia è ammirevole.

Immagine 1 - Dehors del MIO, Park Hyatt di Milano

Come sfruttare al meglio gli spazi disponibili? Come renderli piacevoli? Come non creare un’asettica sequenza di tavolini su una strada?

Attraverso una progettazione accurata è possibile rispondere a tutte le esigenze. Ma oggi vogliamo regalarti qualche piccolo consiglio che potrai seguire:

1. UTILIZZA SOLUZIONI GREEN.

Distanziamenti verdi al posto di freddi plexiglass. Dalle siepi alle piante a spalliera sono diverse le soluzioni presenti nel mercato. A Pistoia, il vivaio Giorgio Tesi Group ha proposto dei moduli green semplici ed efficaci per garantire il distanziamento sociale (clicca qui per ulteriori informazioni). Come funzionano questi moduli?

Sono composti prevalentemente da 3 elementi: contenitore, supporto metallico verticale e pianta con relativo substrato di coltivazione. La scelta della varietà vegetale dipende strettamente dal luogo nel quale verranno inserite. Giorgio Tesi propone moduli in 3 dimensioni diverse (90X50, 120X80, 180X120) ma è possibile richiedere misure personalizzate.

Immagine 1 – Soluzioni di distanziamento sociali green proposte dal vivaio toscano Giorgio Tesi Group (https://www.giorgiotesigroup.it/it/home/)

Immagine 3 – distanziamento sociale con soluzioni green. Colora il tuo spazio esterno!


2. SCEGLI LA GIUSTA VEGETAZIONE.

La scelta della vegetazione da inserire dipende dal luogo in cui ti trovi, dall’esposizione e dall’effetto che vuoi creare. Se hai poco spazio disponibile utilizza piante rampicanti come Rose, Rhyncospermum jasminoides o Passiflora caerulea. Se invece hai più spazio disponibile puoi optare per piante arbustive a spalliera, tra le più adattabili e robuste consigliamo: Pittosporum tobira, Laurus nobilis, Nerium oleander o Photinia Red Robin.

Immagine 4 – Immagini prese dal catalogo di Giorgio Tesi Group, 3 specie molto adattabili nei nostri climi italiani.

3. CIRCONDATI DI VERDE.

Il nostro motto! Se vuoi coprire il tuo Dehor con tendaggi, gazebi o Orangerie, utilizza il verde non solo per il distanziamento sociale, ma anche per circondare il tuo dehor! Se il panorama non è il tuo punto forte e il tuo dehor si affaccia direttamente sulla strada, con poche piccole accortezze puoi trasformare il tuo spazio in un luogo estremamente piacevole dove il cliente non vede l’ora di tornare!

Immagine 5 – Circonda il tuo dehors di verde per rendere lo spazio più accogliente

Utilizza siepi o piante rampicanti se puoi utilizzare poco spazio nei confini del tuo dehors. Scegli il vaso giusto in base all’arredo del tuo locale e al budget che hai stabilito. Esistono diversi materiali con prezzi molto diversi tra loro: cemento, acciaio corten, plastica, terracotta etc.

4. SCEGLI LA GIUSTA ILLUMINAZIONE.

Si sottovaluta sempre l’importanza dell’illuminazione nei dehor, ma attraverso il tipo di luce influenziamo lo stato d’animo del nostro cliente. Un’atmosfera soft può essere realizzata con delle piantane da esterno, delle luci soffuse, delle candele o delle lanterne; queste ultime, in particolare, possono essere disposte direttamente al centro dei tavoli creando un ambiente intimo e caldo. Sono tanti gli aspetti che in un locale contribuiscono a far sentire i clienti a proprio agio. La luce ricopre un ruolo estremamente importante.

Immagine 6 - La luce contribuisce a far sentire i clienti a proprio agio e definisce l’atmosfera che vuoi dare al tuo dehors

5. NO ALLA MONOTONIA!

Un buon progetto di dehor si contraddistingue dagli altri per la sua specificità rispetto a tutti gli altri dehors. Dai spazio alla fantasia, pensa allo stile del tuo locale, a ciò che vuoi comunicare e riportalo anche nel tuo spazio esterno. Comunicazione è emozione, è far sentire a proprio agio chi si siede nel tuo locale. Questa è la parte più difficile del lavoro, ma quella che contraddistingue il tuo spazio da quello degli altri.

Un progetto di spazio esterno si fonda sull’armonia e sul benessere . Ciò che si ricerca è un luogo dove rilassarsi dal ritmo frenetico della vita contemporanea e magari un luogo dove entrare in contatto con la natura. Chiamaci per scoprire i dettagli, ti forniremo un preventivo in sole 24 h per riprogettare lo spazio esterno del tuo locale. Studieremo contrasti, trame, materiali, colori e profumi in modo da ottenere un insieme armonico in grado di integrare elementi naturali con elementi artificiali. E che, soprattutto, rifletta lo stile e la personalità del tuo locale.

Immagine 7 - Lo stile del tuo dehor può rappresentare lo stile del tuo locale e della tua personalità. Come vuoi che i tuoi clienti percepiscano il tuo spazio esterno?

Immagine 8 - Chiamaci e studieremo insieme il modo migliore per sfruttare il tuo spazio esterno, in base al tuo budget e allo stile che dovrà avere