7 motivi per Progettare il tuo Giardino

Ogni giardino ha una storia da raccontare. L’armonia di colori, forme, profumi ed emozioni che un giardino regala, è come un libro da leggere ogni volta che vuoi. Come in un bel libro possiamo riconoscere la trama, in un giardino possiamo riconoscere il tipo di progettazione: delicata, strategica, creativa o folle.

E se ogni giardino racconta una storia, ogni storia è diversa. Non importa se è un piccolo giardino di pochi metri quadrati o un terrazzo o un grande parco, ogni luogo ha la propria vocazione e ogni cliente le sue esigenze.

Se stai pensando di rinnovare o progettare ex-novo il tuo giardino, ci sono almeno 7 MOTIVI PER AFFIDARTI A NOI:

1

PER CHIARIRTI LE IDEE

Capita spesso che i clienti siano assaliti da una moltitudine di idee.

Un giardino all’inglese o moderno? Con il prato o senza prato? Un bosco o un prato fiorito? Un giardino giapponese o romantico? Ci sono miriadi di soluzioni e per questo è normale avere dei dubbi. O non avere alcuna idea. La prima domanda che facciamo è: ‘Come vuoi usare il tuo giardino?’

Può essere un luogo di rappresentanza, un luogo da vivere in relax con la famiglia o semplicemente un luogo dove coltivare piante. Comprendendo le esigenze primarie realizziamo due idee di progetto che ti permetteranno di chiarirti le idee sullo stile e sulla composizione del giardino.

Ognuno ha la sua dimensione di armonia, ed è il progetto che ti permette di chiarirti le idee.

2

PER RISPETTARE IL LUOGO

Un aspetto che spesso il cliente non considera è legato alla fisionomia del paesaggio circostante, alle sue forme e a quello che offre naturalmente.

Osservando il paesaggio circostante si riesce a capire tanto della vocazione del luogo e sulle specie da utilizzare.

Una palma è decisamente fuori luogo in un contesto collinare come lo è un uovo di Pasqua a Natale!

Il nostro lavoro è osservare e ascoltare. E in questo caso osservando il contesto e ascoltando il cliente progettiamo un giardino duraturo nel tempo che sia in armonia con il contesto.

3

PER LA SCELTA DELLE PIANTE

La scelta delle piante non è un compito facile. Non si tratta solo di abbinare colori e forme ma ci sono molteplici fattori da considerare, ad esempio:

tipologia di terreno, esposizione al sole, condizioni climatiche, dimensioni del giardino, coesistenza tra le piante, stile del giardino... etc.

Altro fattore è il tempo. Hai da dedicare del tempo alla cura del giardino? La risposta influenza molto la scelta delle piante, che cambierà l’aspetto e lo stile del giardino. Se hai poco tempo da dedicare al giardino si sceglieranno piante mediterranee con basse esigenze manutentive e idriche. Al contrario, se hai tempo a disposizione, o meglio un giardiniere, si potrà creare un giardino all'inglese ricco di fioriture e di colori.

4

PER OTTIMIZZARE GLI SPAZI

Immaginate un piccolo giardino, diciamo di dimensioni 10 x 8, dove volete inserire: un’area relax, una pergola, un piccolo orto e magari anche due alberi. Considerate che l’orto ama il sole, l’area relax ha spesso come prerogativa che sia ombreggiata e i due alberi non conviene solitamente posizionarli sotto la pergola! Quindi come fare? Ogni problema ha una soluzione!

In questo caso potremmo creare una pergola su misura per guadagnare spazio. In base all'esposizione posizionare gli elementi e creare un orto sinergico dove giardino e orto si fondono tra loro.

Noi siamo i vostri consulenti e cerchiamo sempre di realizzare i vostri desideri.

La progettazione di un giardino è una fase preliminare da non sottovalutare per trovare soluzioni che vi soddisfino al meglio. Un giardino non progettato diventa solo un peso sia a livello economico che di tempo, e può non soddisfarvi mai abbastanza. Avere un disegno di insieme è utile e fondamentale.

5

OGNI SPAZIO HA LA SUA FUNZIONE

Spazi da vivere, luoghi di rappresentanza, sentieri per il passaggio, area piscina, area relax…etc.

Ogni spazio del nostro giardino va progettato in maniera diversa, seguendo però un fil rouge comune.

La scelta degli arredi e delle piante diventa essenziale in base alla definizione dello spazio. Un’area relax è molto diversa da un luogo di passaggio, come lo è dall'area soggiorno. Entrambi fanno parte dello stesso ecosistema, dello stesso libro, ma sono capitoli ben differenti.

6

OTTIMIZZARE LA MANUTENZIONE

Un giardino grande o piccolo non è mai privo di manutenzione. Il giardino è un ecosistema vivente. Cresce e si evolve nel tempo, per questo motivo è necessario progettarlo. Un giardino dallo stile mediterraneo con prevalenza di specie arbustive sicuramente ridurrà la manutenzione, uno altro ricco di piante annuali ed esotiche la aumenterà.

La progettazione può fare davvero la differenza.

A giardino ultimato è importante che tu conosca il tipo di manutenzione da eseguire, per questo motivo alla fine di ogni progetto lasciamo un Book con le lavorazioni da eseguire nel tempo. Potrai affidarlo al tuo giardiniere o utilizzarlo per effettuare i tuoi lavori di giardinaggio come guida.

7

SUPERVISIONE DI UN PROFESSIONISTA

Una delle fasi più trascurate è la fase di realizzazione.

Dopo aver progettato il giardino è necessario trasporre nella realtà l’idea di progetto e molto spesso si rimane delusi. Perché? Perché gli operai, spesso, non seguono il progetto o non realizzano i lavori correttamente o perché le esigenze cambiano.

Noi seguiamo i lavori dall’inizio alla fine in maniera da dare le giuste indicazioni e fare le modifiche necessarie in caso ce ne fosse bisogno.

Qualunque siano le vostre esigenze e le vostre idee di giardino non scoraggiatevi. Con un professionista al vostro fianco potrete progettare e individuare lo stile adatto al vostro giardino, per vederlo infine realizzato!


Mostrami il tuo giardino e ti dirò cosa sei

Alfred Austin